Indice del forum Aispep
Un punto d'incontro per coloro che sono affetti da queste patologie
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

E adesso?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Fuori tema
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
dario_78
Amico
Amico


Registrato: 27/04/09 09:40
Messaggi: 955
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 11:23    Oggetto: E adesso? Rispondi citando

Carissimi amici,

nella solitudine del mio posto di lavoro, ho sentito la necessità di compagnia. Eh si, perchè proprio del mio posto di lavoro si tratta. A dicembre non l'avrò più.

E adesso? Adesso proprio, non lo so. Già la cara ministra Gelmini mi aveva mandato a casa. Ora mi mandano a casa persone che, col loro danaro, acquisiscono ciò che vogliono acquisire.

E adesso? Adesso ho l'amaro in bocca. Adesso tanti progetti che, finalmente stavano realizzandosi, andranno in fumo. Progetti importanti, come quello di avere un figlio, che, sempre che la fortuna ci aiuti, arriverà per la modifica cifra di € 5000.00 circa (l'oramai famosa procreazione assistita).

E adesso? Adesso potrei emigrare, visto la già dura esperienza di alcuni miei cari amici che non trovano lavoro da più di un anno. Ma dove? E a far cosa?

E adesso? Adesso ancor di più ho il rimpianto per aver scelto un percorso di studio che a nulla m'ha portato.

E adesso? E adesso... Nulla. Adesso avevo bisogno di parlarne con qualcuno, e, nella solitudine di questo posto di lavoro con la data di scadenza, ho pensato di condividere con voi.
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 11:32    Oggetto: Rispondi citando

mi spiace,....

in una delle tue riflessioni, c'e' il motivo x cui 3 anni fa decisi di andare in medio oriente, ma poi la "ns" patologia mi ha fatto rientrare...................


ti capisco in pieno, purtroppo nn posso fare altro che dirti questo.....
quanto alla gelmini una delusione totale, mi fa rabbia vedere che un ministro cmq giovane non faccia nulla, x un ricambio, vedo sempre piu' docenti vecchi che giovani...

un esempio in italia l'eta media dei docenti e' 55 anni
in danimarca 35

fate voi...
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario_78
Amico
Amico


Registrato: 27/04/09 09:40
Messaggi: 955
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 11:36    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Alessandro! Chissà se avrò anch'io il coraggio di andare via come hai fatto tu! Per il resto, oramai vedo che ti sei ben reso conto di cosa comporta la nostra patologia, ovvero, uno stile di vita diverso da parte nostra, più che la vicinanza a specialisti. Quindi va dove devi senza pensare più alla CPPS!
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 12:19    Oggetto: Rispondi citando

dario non e' facile, ho provato a farlo, ma non ce l'ho fatto il mio stato "ansioso" a prevalso e ho dovuto dire addio ai miei sogni,
pero' voglio dirti un altra cosa, io decisi, si di andare via, ma quando presi questa decisione, non dovevo rendere conto a nessuno/a, ero felicemente fidanzato con me stesso, adesso con il senno di poi, avendo una compagna fissa, da quasi un anno, nn riuscirei ad andarmene...
preferisco stare qui..

e credimi anche io sono nella tua stessa situazione ovvero a "tempo determinato", diciamo che il mio angelo custode, deve essersi smarrito o coinvolto in qualche rissa tra angeli, perche' sinceramente (a parte l'affetto della mia compagna, che faranno santa, ed dei miei genitori) gli ultimi 15 mesi sono stati e sono i piu' brutti della mia vita...

a volte mi chiedo chissa' cosa avro' mai fatto x avere tutto cio'...

pazienza dario, ci vuole tanta pazienza, ma a volte anche quest' ultima va a farsi fottere, guardo i miei amici i miei colleghi, che guardano al futoro con gioia con progetti professionali e non, io purtroppo , se guardo al futuro , penso ad altro e a volte mi chiedo perche'..!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
giovannipig
Amico
Amico


Registrato: 05/05/07 11:49
Messaggi: 442
Residenza: NAZIONE SARDA

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 13:20    Oggetto: Non esistono le salite Rispondi citando

Dario, non esistono le salite senza le discese, cosa è più importante la salita o la discesa, utto è effimero, tutto viene affinchè passi, ora sei nella fase calante , ma prima o poi ritroverai la fase della risalita, è matematico, io ho passato tempi inenarrabili, ora sto benone fisicamente e benissimo (passami il termine) familiarmente, ergo: non lasciarti solo.
Se hai tempo vieni in gita nella mia isola(la più importante del mediterraneo Laughing) e passeremo qualche giorno insieme e ti dimenticherai di tutto.
Stai suuuu!!!
_________________
Ego sò Sardu!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
alarico
Amico
Amico


Registrato: 31/10/05 21:15
Messaggi: 110
Residenza: EMILIA ROMAGNA

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 13:22    Oggetto: Rispondi citando

Non capisco che mondo abbiamo costruito e con quali prospettive sopratutto per i giovani.
Intanto il parlamento si gode un giusto e meritato riposo....

http://www.repubblica.it/economia/2010/08/31/news/europa_disoccupazione_stabile_al_10_a_luglio_23_milioni_senza_lavoro_nell_ue_a_27-6646917/?ref=HREA-1
Top
Profilo Invia messaggio privato
giovannipig
Amico
Amico


Registrato: 05/05/07 11:49
Messaggi: 442
Residenza: NAZIONE SARDA

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 13:35    Oggetto: Rispondi citando

sei ingiusto, non sono a riposo, stanno lavorando per noi, prova tu a correre dietro a cinquanta cavalli berberi per far piacere a gheddafi Laughing Laughing
_________________
Ego sò Sardu!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 13:45    Oggetto: Rispondi citando

@ Alarico

purtroppo la repubblica (intendo come giornale) e' un po' (troppo) di parte, come di per se gl'altri (libero etc etc), nessuno credo rimanga imparziale,

io posso pensare che molti problemi siano anche dovuti al cambio generazionale che c'e' stato (il ns) ovvero , tutti nel limite del possibile vogliono lavorare in giacca e cravatta,
le repubblica sbaglia con quell'articolo, e sopratutto e' imparziale,
al nord per esempio sai quanti ricercano fabbri , falegnami, muratori, x citarne alcuni eppure non si trovano...
percio' bisogna vedere da che parte si guardi il concetto di disoccupazione

magari e' il mio punto di vista, dunque lo analizzo dalla mia professione

sono laureato in archittettura, e mi mancano 8 esami x prendere la laurea in ingegneria edile (conto di finirla intorno ai 40 anni, ( ho 34 anni )e' uno sfizio), io sono il classico esempio di cittadino "costretto" ad andare all'estero per avere una possibilita' di crescita' profesisonale , che in italia non c'e' e non ci sara'..
siamo governati da caproni dx o sx che sia, che non hanno idea di cosa significa la parola "riforma" mi viene il vomito quando penso che alcuni professori all'eta di 70 anni sono ancora li a rubare lo stipendio , quando ci potrebbe essere un giovane di 30 anni al suo posto come succede in tutti gli altri paesi "civilizzati"

prendete solo il ns premier , quanti anni ha? e confrontatelo anagraficamente parlando con il premier britannico.?

ripeto bisogna sempre vedere le cose da tutti i punti di vista!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
alarico
Amico
Amico


Registrato: 31/10/05 21:15
Messaggi: 110
Residenza: EMILIA ROMAGNA

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 14:33    Oggetto: Rispondi citando

E' un discorso talmente complesso che è difficile anche solo parlarne.
Certamente sono d'accordo sul fatto che chi ha conseguito una laurea possa avere ambizioni diverse che fare il fabbro o il muratore(con ammirazione e rispetto verso questi mestieri).
Però ci vuole una scelta coraggiosa da parte di chi governa:dire, che da qui a cinque anni occorrono non medici,non giornalisti ma fabbri e muratori ed indirizzare i giovani verso scuole professionali con uno sbocco di lavoro.
Se poi si intende laurearsi si affronteranno le incertezze di mercato,ma finora si è sempre alimentata l'illusione che la laurea ti avrebbe aperto il mondo.
Per le giovani donne poi il problema è moltiplicato per cento.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessio
moderatore
moderatore


Registrato: 20/10/05 12:06
Messaggi: 2766
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 31 Ago 2010 19:25    Oggetto: Re: E adesso? Rispondi citando

dario_78 ha scritto:
...E adesso? Adesso potrei emigrare, visto la già dura esperienza di alcuni miei cari amici che non trovano lavoro da più di un anno. Ma dove? E a far cosa?...


più che un'idea/domanda, mi sembra una scelta obbligata, se vorrai almeno tentare un'esistenza decente...altrimenti, se ritieni accettabile continuare a vivere nelle difficoltà (di tutti, ma proprio tutti i generi possibili...), allora potrai continuare a dibatterti dove già sei (siamo); però, in tutta sincerità, perché un uomo (nonché una donna) giovane, intelligente e capace, deve rimettersi e arrendersi al caso (la vita, non so bene...), che l'ha voluto far nascere in una situazione d'arretratezza, che, da persone intelligenti e che non s'illudono, è estremamente plausibile che potrà pure ancora peggiorare. Ce ne sono di nazioni dove la vita è più semplice e possibile, dove non devi maledire 10 volte al giorno la Gelmini (ma potrebbe essere il sindaco, per esempio, per quanto mi riguarda), uno stato nel quale, se -disgraziatamente- che so, sei costretto a recarti al pronto (!?!) soccorso, come io ieri sera (per una "bruttissima" eneterite virale, per fortuna rientrata, da bagno in acque sporche, non segnalate...), non sia costretto a trovarti davanti la replica dei lazzaretti secenteschi, descritti dal buon Manzoni...

Sei laureato in biologia: è vero, hai "lasciato" trascorrere un po' di anni, dovresti tentare e darti moltissimo da fare, magari mettendo in conto anni di sotto impego (perché qui invece...), di nuova formazione, anche di frustrazioni...non so, potrei dirti che un mio buon conoscente, anche lui biologo, però ad orientamento etologico, se fosse restato in Italia, forse oggi magari era ancora un precario di Scienze alle medie (con tutto il rispetto per questi insegnanti), mentre invece, già da diversi anni è professore universitario all'Estero, con più di una scoperta importante nella sua carriera...anche lui non voleva, però, vista l'aria che tirava a 25 anni è andato.

Oggi io credo che la nazione Europea che offra di più sia la Germania, ma anche Francia, Svezia, Olanda Danimarca...sono millenni avanti (finché ci tengono nella Comunità Europea...)
_________________
Alessio
Sottoscrivi! IBAN: IT 95 I 03268 22300 052844270190
Top
Profilo Invia messaggio privato
alberto
admin
admin


Registrato: 15/06/05 07:42
Messaggi: 2217
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 01 Set 2010 07:49    Oggetto: Rispondi citando

Gelmini, la ministra con le ginocchiere, ha messo in ginocchio la scuola pubblica.
Mi spiace enormemente per te Dario ma questo è ora più che mai un paese di m..... Se hai una possibilità, una sola, emigra, vattene da questo cesso di paese!

Alb
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Sostieni la nostra associazione, fai una donazione!
IBAN: IT 95 I 03268 22300 052844270190
Banca Sella
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
giovannipig
Amico
Amico


Registrato: 05/05/07 11:49
Messaggi: 442
Residenza: NAZIONE SARDA

MessaggioInviato: 01 Set 2010 09:46    Oggetto: Rispondi citando

Appunto, via da quel cesso di paese, come gli ho detto io, vieni in Sardegna Wink
_________________
Ego sò Sardu!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
alberto
admin
admin


Registrato: 15/06/05 07:42
Messaggi: 2217
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 01 Set 2010 10:12    Oggetto: Rispondi citando

grazie a chi ha moderato la mia m.... ma certe cose mi fanno letteralmente perdere la ragione. Mentre si perde la speranza nel futuro si ricevono in pompa magna tiranni africani e da due anni non si parla altro che di processo breve...
Alb
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Sostieni la nostra associazione, fai una donazione!
IBAN: IT 95 I 03268 22300 052844270190
Banca Sella
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 01 Set 2010 10:19    Oggetto: Rispondi citando

"si ricevono in pompa magna tiranni africani "


gia' realmente squallido, ma trovo di cattivo gusto piu' che la sua presenza le sue affermazioni, ed il fatto che gli permettano di dirle, io gli avrei tirato 4 calci nel çulo in diretta mondiale e l'avrei rimesso sul cammello e rispedito a casa...

interessi , solo interessi, l'italia gli sta costruend qualcosa tipo un auto strada che collega tutta la costa mediterranea libica, ovviamente chi ci guadagna da cio' sono le ditte appaltatrici che la stanno realizzando se poi vai un po' piu' a fondo come fece report su rai3 scopri che quelle ditte sono legate a nomi illustri di politici attualmente al governo...

ed in libia non ci solo interessi di questo, sono molteplici,

il problema e' sempre il nostro mandiamo al potere gorssi incapaci (dx o sx che siano) , quanto all'atutale premier , sinceramente che si faccia le leggi ad personam, non me ne frega un çazzo, che vada a mignotte , idem come sopra, m GRADIREI CHE IN MEZZO A QUESTE COSE FACCIA QUALCOSA REALMENTE X QUESTO PAESE.... peccato che non mi sembra che lo faccia..... pero' meglio lui che altri se devo essere sincero, se ci fosse bersani, a quest' ora a milano ci sarebbero 50 moschee..

opnioni personali ovviamente
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario_78
Amico
Amico


Registrato: 27/04/09 09:40
Messaggi: 955
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 01 Set 2010 14:55    Oggetto: Rispondi citando

Grazie ragazzi per aver partecipato alla mia discussione. Ne avevo la certezza e questo mi rincuora.

Si, probabilmente questo evento sarà quello decisivo. In fondo, non ho fatto altro che lamentarmi tutta la vita della nazione mer..sa in cui viviamo, ma, oramai, credo di essere abbastanza disilluso dal poter cambiare la mia e l'altrui esistenza (perchè anch'io ho tentato ad addentrarmi nel mondo della politica, nonostante sapessi di non poter inculcare a nessuno i miei ideali).

Prenderò la decisione definitiva a fine anno, sia perchè si chiude il 31 dicembre e sia perchè da questo lunedì inizia l'avventura della procreazione assistita alla quale non posso rinunciare.

Con tutte le difficoltà che il commercio/artigianato comporta questo periodo, mia moglie continua ad avere il suo lavoro. Non sarà semplice farle lasciare questo impegno perchè dura da una vita assieme alla sua famiglia. Lei si dice pronta a qualsiasi decisione, ma so che le spezzerei il cuore. Vedremo.

Il mio migliore amico è disoccupato da più di un anno e vive con l'ausilio della famiglia. La sua compagna, una ragazza tedesca, preme affinchè si trasferiscano proprio in Germania. Sarebbe una gran cosa poter partire assieme a persone alle quali vuoi bene, ma la paura c'è comunque. PErò è un incentivo. Però... Però, boh. Sto già cercando informazioni.

Da un altro lato, vorrei restare perchè il mio sogno è sempre quello di insegnare. Io adoro insegnare. E' una missione, è un carisma. E' importante per un ragazzo quasi quanto la famiglia.
L'unico modo per continuare a farlo sarebbe andare su, ove la mia materia, nonostante gli interventi gelminiani (dettati dal mitico Tremonti), continua ad avere una certa richiesta. Ma li, no. Assolutamente.

L'unico posto dove andrei sarebbe la provincia di Oristano.... E qui, mando un mp a giovanni, va.

Ragazzi, come vedete (leggete), l'animo è in subbuglio e le variabili tante e impazzite. Le idee... poche, ma ben confuse! Smile

E quello che mi fa sempre rabbia, e che sempre porterà una ferita nel mio cuore, è che qui da noi esistono persone splendide e che, forse, non ci sono altrove. Come voi che avete scritto numerosi!

Grazie ancora,

Dario
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
dario_78
Amico
Amico


Registrato: 27/04/09 09:40
Messaggi: 955
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 01 Set 2010 14:58    Oggetto: Rispondi citando

Ah, scusate, prima di creare malintesi. Dico che non andrei mai al nord, non per il posto in se, ma perchè un insegnante con i suoi scarsi 1300euro al mese non ci paga nemmeno l'affitto. Ed io, se Dio vuole, il prossimo anno sarà in compagnia anche di un pupo..
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 01 Set 2010 15:08    Oggetto: Rispondi citando

il "pupo" e' il piu bel lavoro che arrivera'... e te lo auguro di cuore come credo tutti quelli del forum,

..ascoltami dario, a differenza di molti, mi permetto di dirti , che io le valigie le ho fatte e me ne sono andato via x anni e 7000 km da casa,
ma nessun posto e nessun stipendio possono colmare il vuoto di famiglia, amici, etc etc...
parlando con alessio a pranzo a giugno gli ho confidato ceh cmq sarei rientrato perche' l'estero ti cambia , ti cambia realmente ma casa e' casa mia....

adesso realmente ti leggo un po' confuso,
sicuramente con il tempo capirai cosa e' giusto x te e x la tua famiglia...
quanto ai 1300 € al mese al nord, e' vero sono pochini, pero' molti vivono in questa situazione..
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario_78
Amico
Amico


Registrato: 27/04/09 09:40
Messaggi: 955
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 01 Set 2010 15:16    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro, quello degli affetti è proprio la cosa che più mi spaventa.. Ma davvero al momento non vedo nessuna via di uscita.

Riusciresti ad essere più spevifico quando dici che andare via ti cambia? In che senso?

Io ho diversi parenti che sono andati via, ma già da trent'anni e più o meno tutti all'età di 20 e non sposati, quindi non ancor ben radicati, per così dire, nel territorio..

Grazie anche a te per i tuoi consigli, visto che hanno anche un valore speciale avendo tu avuto un'esperienza del genere.
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 01 Set 2010 16:11    Oggetto: Rispondi citando

ti cambia, perche' qualsiasi posto tu scelga, dove andare, cambiera' il tuo modo di vedere il mondo, ed li' , credimi, che capirai quanto il ns paese, il ns essere attccati alla famiglia, ai valori famigliari, diventeranno importantissimi, ho imparato ad essere ITALIANO ed amare il mio paese vivendo fuori dal mio paese...
non lo dico tanto x dire, ma mi ricordo quando sono andato via che con il passare del tempo il mio modo di comunicare con i miei genitori , con i miei amici e' cambiato, si e' tramutato in affetto gioia, voglia di tornare a casa e sentirli telefonicamente o su messenger x fare le videochattate, anche il ciao come state?, diventava diverso, e pensa che io sono la clasica persona a cui nn gliene frega un çazzo di nussuno e di niente,...
con il tempo inizi a conoscere nuove persone, che con il tempo chiamerai amici, ma ti renderai conto dei veri amici, i nuovi amici nel mio caso erano italiani, semplicemente perche' la comunita' italiana era/sono in pochi, percio' nel weekend era abitudine vederci nelle varie grigliate che si organizzavano a turno nelle varie case,
tu su un punto saresti molto avvantaggiato HAI LA FAMIGLIA CON TE..percio' sarebbe piu' facile ambientarti..
pero' ho conosciuto molte coppie' famiglie , che si sono sfaciate , semplicemente perche' il marito tutto il giorno al lavoro, la moglie a casa e giustamente dopo un po di tempo se non crei un diversivo o se lei non si ambienta c'e' il rischio concreto che la coppia si sfaldi, non te lo dico tanto x dire, ma e' un ipotesi che devi considerare, devi altresi' considerare i posti dove vorresti andare, con la laurea che hai con la specializzazione che hai non dovresti avere nessun problema, il primo aiuto ti arriva dall'amabasciata che "vi tira in mezzo " x conoscervi ed ambientarvi...
ti cambia perche' inizii a vedere le cose in maniera diversa, la lingua diventa fondamentale , non hai idea (adesso mi vien da ridere) quante volte ho detto "YES" senza neanche capire cosa mi avessero mai chiesto, lavorare fino a tardi e poi tornare a casa e studiare i libri d'inglese, adesso dopo anni ho acquisito la padronanza sia nello scrivere e nel parlare in inglese ma i primi tempi, i primi mesi e' stato difficilissimo, perche' un conto e' parlare l'inglese che ti insegnano a scuola un conto e' parlare il vero inglese... ti renderai conto sulla tua pelle che qualsiasi stipendio che ti daranno te lo dovrai guadagnare, perche' capirai che NON CI SEI SOLO TU, che il mondo e' GLOBALE, E CAPIRAI che per quanto tu sia bravo o pensi di esserlo, ci saranno persone molto piu' preparte di te, e dovrai a sua "ritornare a studiare"....

E' un esperienza che consiglio a tutti, ma e' una decisione che dovrai prendere con calma e dovrai analizzare tutti i pro e contro,..............
analizza i mercati dove la tua professione sarebbe valorizzata, l'europa attraversa un periodo non troppo "felice"
per esempio gli stati uniti sono sempre a "caccia" di gente come te.....

concludo dicendoti , questo adesso sono felicemente fidanzato(paolo ha avuto modo di incontrarla da garofalo), e piu' di una volta mi sono chiesto o detto , Ma se dovessi guarire, o magari arrivare ad un punto dove sarebbero piu' i periodi asintomatici che no, e se ripartissi?
riuscirei ad andare via?
come potrei portarla via dal suo lavoro, dalla sua famiglia, da i suoi amici, x seguirmi?

tutt'ora non sono riuscito a darmi una risposta..............................
Top
Profilo Invia messaggio privato
dario_78
Amico
Amico


Registrato: 27/04/09 09:40
Messaggi: 955
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 01 Set 2010 17:14    Oggetto: Rispondi citando

Hai confermato ciò che penso. Certo, un conto è provarlo, un conto è supporre. In effetti, mi sono ricordato cosa mi disse mio zio quando l'andai a trovare qualche anno fa a Chicago: 'dopo tanti anni, rimani uno straniero. Se torni, sarai riconosciuto come straniero anche a casa'. Non gli chiesi altro, ma in quella frase credo fossero racchiuse tante cose: sia gli affetti che i rapporti interpersonali di ogni natura. E lui, li era diventato manager di una grossa azienda (ma adesso è in pensione).

Beh, che dire. Io ho portato la discussione un pò sugli aspettivi relativi alle ripercussioni emotive. Ma, alla fine, di questo percorso, la decisione sarà presa sulla semplice constatazione di fatto che, qui, altro lavoro non ne troverò. Io non conosco nessuno di importante, non conosco nemmeno chi conosce qualcuno d'importante... E credetemi, qui il clientelismo non è una piaga sociale. E' la base della società.
_________________
Clicca il nostro video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=0cNZ_G5QMw4
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
aleou812



Registrato: 02/12/09 19:52
Messaggi: 505

MessaggioInviato: 01 Set 2010 17:33    Oggetto: Rispondi citando

ripeto:
non entro nel merito della ricerca del lavoro, qualsiasi lavoro,
purtroppo in italia non esiste il concetto MERITOCRATICO, ed e' vero lavori (in determinati ambienti) solo se conosci tizio caio etc etc... ma hai una famiglia e devi pur mantenerla, se insieme decidete di di andare , parti ..ALMENO AVETE PROVATO a farlo, male che ti vada, torni a casa..
io mi sono sempre detto questo...

cmq
mi permetto di dirti che gli aspetti personali ,sentimentali, hanno lo stesso peso....


poi che dirti io ho vissuto un anno in spagna (erasmus) 1 anno in olanda (specializzazione) , 2 anni in medioriente

capisco perfettamente cio' che ti ha detto tuo zio, mai un concetto e' stato espresso meglio..


in bocca al lupo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nello 81
moderatore
moderatore


Registrato: 22/02/06 09:54
Messaggi: 1925
Residenza: Provincia di Napoli

MessaggioInviato: 02 Set 2010 13:57    Oggetto: Rispondi citando

Quoto questo post.
Ho vissuto due anni in Germania e non posso affermare di aver conosciuto italiani felici della loro emigrazione. Anche quelli che sono passati dalla miseria alla ricchezza spesso ancora riflettevano sulla correttezza della loro scelta.

Personalmente mi trovavo bene in Germania, ho un grande spirito di adattamento, ma dopo la laurea ed il matrimonio ho maturato la convinzione di rimanere a vita nel mio paesino.
E' il Meridione (consiglio di leggere Terroni di Pino Aprile) è l'Italia, ma sicuramente non è il Ruanda, la Bolivia o l'India.

Sono un fortunato anche se ho rinunciato ad una possibile carriera universitaria (i Baroni esistono anche alla Federico II) e ad alcune offerte da parte di società del Nord, ma lavoro per il mio territorio e mi illudo che ciò possa servire a risollevarlo ed a migliorarlo.

Lasciare la propria terra può sfasciare una famiglia, ma può anche creare una famiglia ben più forte ed unita.

Riguardo al mondo che abbiamo creato (nel mio caso direi che l'ho ereditato perchè sono troppo giovane per averlo creato), bisognava interrogarsi maggiormente sulle conseguenze del capitalismo e del liberismo, bisognava capire prima a cosa conduceva la politica della Thatcher e di Reagan, bisognava capire che quando questi qui (e Berlusconi che li scimmiotta) sostenevano che lo Stato fosse IL PROBLEMA, stavano attuando una politica di "gocciolamento" della ricchezza dai più ricchi ai più poveri. Cose teorizzate e risapute, ma che il popolo ignorava (ed ignora).

La destra scandinava è assimilabile alla nostra Rifondazione Comunista per la politica socio-economica che attua.

I Tremonti e tutti i liberisti e professoroni di turno cosa dicono adesso, dopo che IL PROBLEMA ha dovuto parare il c... a tutto il sistema capitalista affinchè non crollasse?

C'erano due sistemi, uno capace di distribuire ricchezza ed incapace di crearla in maniera sufficiente (comunismo) l'altro capace di crearla ed incapace di redistribuirla (capitalismo).

Entrambi con pregi e difetti, bisognerebbe trovare una via di mezzo.

Comunque si tratta di problemi molto complessi.

Un grosso in bocca al lupo!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Fuori tema Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it